Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Solvay Spinetta: conclusa l’incontro in Provincia per rinnovo dell’autorizzazione ambientale AIA

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – Movimentata e discussa conferenza dei servizi oggi in comune ad Alessandria, dove al centro dell’incontro c’era il rinnovo dell’autorizzazione ambientale AIA alla Solvay di Spinetta Marengo, in provincia di Alessandria.

Al termine dei lavori, Sean Sacco, capogruppo regionale del movimento 5 stelle piemontese, ha diramato una nota nella quale si legge che la riunione è stata solo di facciata, in quanto la vera commissione tra enti pubblici e società si era svolta prima e a porte chiuse.

“Non sono stati forniti dettagli precisi e la documentazione presentata dalla società per il rinnovo risulta per metà oscurata – scrive Sacco – . Sebbene comprendiamo i motivi di tutela del segreto industriale, non accettiamo che i dati qualitativi e quantitativi ambientali vengano oscurati e chiediamo quindi alla Provincia la divulgazione degli esiti che riguardano le emissioni in atmosfera e nelle acque, per una corretta valutazione del rischio”.

Alla conferenza ha partecipato anche Legambiente, che dal canto suo, pur criticando anch’essa la tipologia di organizzazione della riunione, ha presentato un documento con le osservazioni che l’associazione alessandrina, piemontese e nazionale aveva già inoltrato all’amministrazione pubblica, chiedendo alla Provincia di rendere pubbliche e oggetto di osservazioni, tutte quelle parti della documentazione AIA che riguardano le emissioni in acqua o in atmosfera prodotte dagli impianti chimici.

Di diverso tenore la nota diramata poco fa dalla Solvay, nella quale invece si legge: “L’incontro di oggi per il riesame e rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale dello stabilimento di Spinetta Marengo, è stato un ulteriore momento del continuo dialogo tra Solvay, gli Enti e le Istituzioni preposte, nella logica della trasparenza e della collaborazione.

Solvay ribadisce l’importanza di questo percorso di confronto con gli Enti, mantenuto e sviluppato su basi tecniche e scientifiche, senza allarmismi o strumentalizzazioni, che consente di affrontare adeguatamente una tematica così importante per la salute, l’ambiente e lo sviluppo economico del territorio”

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X