Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Al via i saldi estivi: buona affluenza, ma si spenderà meno, exploit ad Alessandria

Pubblicato

il

Saldi estivi 2022: è partita – soprattutto nelle grandi città – la caccia all’affare, nonostante il caldo torrido delle ultime ore.

Avvio positivo a Milano, dove trainare le svendite sono anche i turisti, tornati a popolare la città della moda dopo lo stop dovuto alla pandemia, così come a Firenze. Partenza a rilento, invece, nella piemontese Torino, dove il primo fine settimana di saldi ha fatto registrare un calo dello scontrino medio che si attesta sui 120-150 euro, e del volume delle vendite che è sceso del 5%. Certo è che, pur facendo attenzione al portafogli, la gente ha ritrovato un po’ di leggerezza e voglia di socialità accompagnata dal buon gusto del vestire.

“Ora – dicono i commercianti – la speranza per i clienti è che il risparmio sia reale, e per gli esercenti che scatti davvero l’assalto agli scaffali, anche se, secondo il Codacons, le vendite durante il periodo di sconti rimarranno al di sotto dei valori pre-Covid. Ad Alessandria lo sprint saldi ha registrato una buona affluenza: “Sono stati particolarmente apprezzati i capi di abbigliamento e gli accessori – conferma Michela Mandrino, presidente provinciale Confesercenti -, con una spesa media che ha superato quella nazionale, pari a 243 euro a famiglia”. Il motivo? “Perché il caro vita – prosegue Mandrino – ha fatto sì che le persone aspettassero proprio questo periodo per spendere. I consumatori, così come i commercianti, hanno aspettative alte nei confronti dei saldi. L’invito è, come sempre, di comprare nei centri storici, vivendo l’offerta del parco commerciale naturale che offrono le città”.

Bene anche la partenza negli Outlet, dove il giro di affari è tornato a strizzare l’occhio al turismo straniero, con report importanti e che fanno ben sperare.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X