Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Rivoli: acquisti con assegni intestati a persone decedute, due arresti

Pubblicato

il

TORINO – I carabinieri hanno arrestato 6 persone e denunciato un minore per furti e truffe agli anziani, durante una serie di controlli disposti per prevenire reati contro il patrimonio ai danni di persone a minorata difesa.

Acquisti con assegni intestati a persone decedute, due arresti

In particolare a Rivoli i militari dell’Arma hanno bloccato una donna di 56 anni di Torino e un uomo di 46 anni di Milano, autori di una truffa ai danni di un anziano commerciante del luogo del settore e-commerce.

Nei giorni scorsi la vittima aveva denunciato ai carabinieri della Compagnia di Rivoli che la donna dal portamento distinto si era presentata in negozio ben quattro volte chiedendo di ritirare merce ordinata online sotto altro nome e di voler pagare il dovuto (cifre considerevoli, attestate intorno ai 1000/1500 euro per ogni ordine) con degli assegni bancari. Insospettito dall’eccessiva e ravvicinata frequenza degli episodi, il commerciante ha verificato la copertura dei titoli consegnati, scoprendo che gli stessi erano tratti su conti correnti estinti poiché intestati a persone decedute o società fallite.

Dopo una serie di servizi di appostamento i militari hanno sorpreso la truffatrice all’interno del negozio mentre pagava con alcuni assegni bancari l’acquisto di tre monopattini e di quattro cellulari, per un importo complessivo di circa 3600 euro.

Il complice era invece appostato a distanza in attesa di caricare la merce su un’auto presa a noleggio.

Dagli accertamenti è risultato che gli assegni utilizzati erano tutti collegati a un conto corrente estinto, intestato a una società fallita e sottratti dalla disponibilità del curatore fallimentare.

Padre, madre e due figli di 13 e 14 anni, fermati per un furto, due arresti e una denuncia

A Collegno, invece, i carabinieri hanno arrestato una coppia di coniugi di origini bosniache, residenti in provincia di Torino, per furto aggravato in concorso con un figlio di 14 anni, denunciato alla Procura per i Minorenni ed un altro tredicenne e quindi non imputabile. I 4 hanno forzato la portiera di un furgone posteggiato all’interno dell’area parcheggi dello store Ikea e hanno rubato, dall’interno del mezzo, parti di ricambio di distributori automatici di caffè e un sacchetto di monete contenente circa 250 euro, poi bloccati con la refurtiva all’interno delle aree di parcheggio del Centro Commerciale “Le Gru” di Grugliasco.

Ladri sporcano i vestiti di un anziano per derubarlo, carabinieri arrestano due persone 

Stessa sorte è toccata ad altri due ladri, un 72enne di origine algerina e una 46enne italiana.

Durante un servizio perlustrativo nel centro di Rivoli, i carabinieri hanno notato l’uomo mentre con il pretesto di pulire la giacca di un 86enne, deliberatamente sporcata con la marmellata, tentava di rubargli il portafoglio.

Alla vista dei militari, il 72enne è scappato a piedi ma è stato inseguito e bloccato vicino a un’autovettura dove lo attendeva una complice che faceva da “palo”.

Sequestrati alla coppia 455 euro in contanti, ritenuti provento di altre azioni delittuose già consumate nelle ore precedenti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X