Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Piemonte: cosa si può fare e cosa no in zona gialla?

Pubblicato

il

Il Piemonte si trova attualmente in zona gialla, in attesa di nuovi sviluppi.

Di seguito elenchiamo le principali misure ora in vigore su tutto il territorio regionale.

RISTORANTI E BAR
– Apertura di bar e ristoranti dalle ore 5 alle 18.
– Per le consegne a domicilio non ci sono restrizioni.
– L’asporto è consentito fino alle ore 22 per i ristoranti.
– Per i soggetti che svolgono come attività prevalente una di quelle identificate dai codici ATECO 56.3 e 47.25 (bar), l’asporto è consentito esclusivamente fino alle ore 18.
– Il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi.
– Resta consentita la ristorazione negli alberghi e nelle strutture ricettive limitatamente ai propri clienti, che siano ivi alloggiati.

COMMERCIO
– Aperti i negozi al dettaglio fino alle ore 21.
– Aperti i centri estetici.
– Aperti i mercati anche extra-alimentari.
– Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie al loro interno.

SPOSTAMENTI
– Sì agli spostamenti all’interno delle propria regione.
– Vietato circolare dalle ore 22 alle 5 del mattino salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute.
– Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvo comprovati motivi di lavoro, studio, salute, necessità.
– Consentiti gli spostamenti, nell’ambito della stessa regione, per far visita a parenti e amici tra le ore 5 e le 22.
– Consentita la visita a parenti ed amici nel limite di due persone, oltre ai minori di anni 14 sui quali tali persone esercitino la potestà genitoriale e alle persone disabili o non autosufficienti conviventi, solo all’interno della propria regione.

SPORT
– Consentita l’attività sportiva o attività motoria anche presso aree attrezzate e parchi pubblici.
– Attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte all’aperto presso centri sportivi e circoli sportivi, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento, interdetto l’uso di spogliatoi interni.
– Restano chiusi piscine, palestre e impianti sciistici.

TEMPO LIBERO
– Apertura di musei e mostre permanenti dal lunedì al venerdì.
– Restano chiusi teatri, cinema, discoteche e sale da ballo.
– Sono sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento.
– Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.

SCUOLE
– Didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie.
– Didattica in presenza per le scuole superiori al 50%. Previsti tavoli provinciali coordinati dai Prefetti per l’organizzazione di orari e trasporto pubblico.
– Trasporto pubblico locale e trasporto ferroviario regionale: coefficiente di riempimento non superiore al 50%
– Coprifuoco dalle 22 alle 5

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X