Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Alessandria, pestaggi in centro: 9 minorenni denunciati

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – Il video che le scorse settimane girava sui principali social diventato in pochissimo tempo virale, che ritrae un ragazzino a terra preso violentemente a calci da un branco di altri giovani, aveva indignato e scatenato l’opinione pubblica alessandrina, ma soprattutto ha fatto scattare le indagini da parte del nucleo di polizia giudiziaria, che in poche settimane e non con poca fatica è riuscito ad identificare tutti gli autori di quei fatti, accaduti nelle centralissime piazza Garibaldi e corso Roma alla fine di luglio.

La conferenza stampa di oggi, giovedì 1° ottobre

Si tratta di nove ragazzi, di età compresa fra i 14 e i 17 anni, 8 dei quali di etnia italiana, con genitori marocchini e uno di origine albanese.

Tre gli episodi contestati al branco, che in diverse occasioni ha violentemente picchiato altrettante giovani vittime, minacciando e ingiuriando un minorenne per tutto il periodo estivo.

Il pestaggio scatenato ad Alessandria, come è stato detto in conferenza stampa dal responsabile del nucleo di Polizia Giudiziaria, vice commissario Giuseppe Ceravolo, pare sia nato per futili motivi, ovvero per una ragazza contesa.

Una volta identificati e condotti negli uffici, molti genitori, ignari delle scorribande dei propri figli, si sono messi a piangere, mentre alcuni dei ragazzi non hanno neppure mostrato pentimento.

Tutti i nove giovani sono stati denunciati per percosse, lesioni e rissa in concorso. Denunciata anche la ragazza che ha ripreso il momento del pestaggio con il cellulare, postando poi le immagini su Facebook, Instagram e Whatsapp, mentre all’Autorità Giudiziaria sono stati segnalati i ragazzi che compaiono nel filmato, i quali, hanno solo assistito alla scena, senza intervenire a difesa del giovane violentemente pestato che si trovava a terra.

“Plaudo all’operato della Polizia Giudiziaria – ha commentato il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco, intervenuto alla conferenza stampa insieme all’assessore Monica Formaiano – ma vorrei sottolineare che Alessandria non è una città preda di minori pericolosi. Questo è un fatto gravissimo, ma isolato. Le forze dell’ordine sono costantemente impegnate per garantire la sicurezza ai cittadini”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X