Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Un arresto e 392 identificazioni con l’operazione “Alto Impatto”

Pubblicato

il

GENOVA – Si è conclusa l’operazione di attività strordinaria che ha coinvolto personale della Polfer, Reparto Prevenzione Crimine “Liguria” e unità cinoficile della Questura di Genova.

Rinvenimento cadavere: immagine del sito ufficiale della Polizia di Stato

E’ terminata l’attività straordinaria di controllo denominata “Alto Impatto” effettuata dalla Polizia Ferroviaria presso la stazione di Genova Piazza Principe. Sono state identificate 392 persone, mentre è stata segnalata una persona alla Prefettura ed un provvedimento di arresto.

L’operazione, disposta in ambito nazionale nelle maggiori stazioni ferroviarie, ha coinvolto oltre al personale della Polfer, anche il Reparto Prevenzione Crimine “Liguria” e Unità cinofile della Questura di Genova, permettendo di controllare in modo massivo il flusso di utilizzatori della struttura ferroviaria e metropolitana.

I controlli a campione sono stati estesi anche ai bagagli a mano dei viaggiatori e a quelli riposti presso il locale deposito bagagli. Gli agenti hanno arrestato un cittadino senegalese che ha destato sospetti per il suo comportamento inquieto. Al controllo è stato  trovato in possesso di circa 17 grammi di cocaina e di 1.660 euro di cui non ha saputo dare alcuna  giustificazione.

E’ stato quindi tratto in arresto e il denaro è stato sequestrato. E’ stato invece sanzionato amministrativamente un cittadino del Marocco,  in regola con le norme sul soggiorno nel territorio nazionale italiano, in possesso di sostanza stupefacente per uso personale.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X