Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Casale Monferrato, morte Cristian Martinelli: fermato un giovane moldavo

Pubblicato

il

AGGIORNAEMNTO ORE 14

La nota ufficiale dei carabinieri

Le serrate ed ininterrotte indagini condotte dai Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo di Alessandria e della Compagnia di Casale Monferrato, coordinate dal Pm della Procura della Repubblica di Vercelli, Anna Caffarena, a seguito della violenta aggressione nei confronti di Cristian Martinelli, poi deceduto, avvenuta lo scorso venerdì all’interno della stazione ferroviaria di Casale, hanno portato in poche ore al fermo di indiziato di delitto del presunto autore, eseguito nella mattinata di domenica dai militari Alessandrini. Premessa la doverosa presunzione di innocenza dell’indagato, in atto detenuto ed il cui interrogatorio di garanzia è previsto per la giornata di domani, i Carabinieri sono riusciti a ricostruire l’accaduto e, in brevissimo tempo, a raccogliere una serie di indizi, al momento non ostensibili, che ricondurrebbero la responsabilità della morte di Martinelli al soggetto sottoposto a fermo, un giovane di nazionalità moldava.

CASALE MONFERRATO – Sembrano giunte a una svolta le indagini sulla morte di Cristian Martinelli, l’uomo di 35 anni picchiato brutalmente in stazione lo scorso venerdì e presumibilmente deceduto in seguito a gravi emorragie interne. Una persona è stata identificata, fermata e portata in carcere. Attesa per oggi, martedì 18 ottobre, la possibile convalida dell’arresto. Le indagini sono condotte dai Carabinieri.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X