Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Sarzana: un rimpatrio per l’operazione “skate park”

Pubblicato

il

SARZANA (SP) – Nella mattinata di martedì 26 novembre un cittadino marocchino senza fissa dimora si è introdotto in un bar del centro storico durante l’ orario di chiusura chiedendo di poter consumare alcolici.

L’inserviente, vista l’ora e le condizioni del richiedente, visibilmente alticcio, rifiutava di servire la consumazione e continuava nelle operazioni di chiusura del locale. Lo straniero si allontanava, non prima di aver sottratto il cellulare della cameriera lasciato sul bancone, approfittando di un momento di distrazione della stessa. Una volta accortasi della perdita del cellulare la donna chiedeva l’intervento della Polizia, tramite 112 NUE, che immediatamente si recava sul posto per verificare l’accaduto.

Da un esame delle telecamere interne gli agenti ricostruivano la dinamica delittuosa, riconoscendo subito l’ autore del furto, un cittadino marocchino trentaduenne, già peraltro coinvolto recentemente nella operazione antidroga “Skate Park” condotta proprio a Sarzana dalla Squadra Mobile spezzina, terminata  con l’esecuzione di cinque misure cautelari  ai danni di cinque stranieri responsabili di attività di spaccio di stupefacenti in luoghi frequentati da minori, comprese le scuole vicine alla Stazione Ferroviaria.

Gli  operatori della Volante si recavano immediatamente alla stazione ferroviaria di Sarzana dove lo trovavano su un binario in attesa del primo treno utile per scappare. Vistosi sorpreso il cittadino extracomunitario tentava una breve fuga subito bloccata dagli agenti.

Condotto  in Commissariato per gli accertamenti del caso, il soggetto risultava destinatario della misura  cautelare del divieto di dimora nella provincia della Spezia che veniva immediatamente notificata, inoltre accertata la sua irregolarità sul territorio nazionale, il pluripregiudicato veniva accompagnato presso l’ Ufficio Immigrazione della Questura della Spezia che provvedeva a quanto previsto per la sua espulsione con rimpatrio immediato in Marocco.

Alle ore 17.15 lo straniero è stato imbarcato all’ Aeroporto “Marconi” di Bologna su un volo diretto a Casablanca, scortato da personale della Polizia di Stato che lo seguirà fino allo sbarco nel paese d’ origine.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X