Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Incitava al terrorismo nel carcere di Alessandria, ordinanza cautelare per Imam

Pubblicato

il

TORINO – Esortava alla jihad ed esaltava gli atti terroristici, invitando i fedeli ad armarsi contro i miscredenti e invocando la distruzione del Vaticano.

I carabinieri del Ros hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Torino su richiesta della Procura, nei confronti di un detenuto di nazionalità marocchina ritenuto responsabile di istigazione a delinquere, in relazione ai delitti di terrorismo, nonché propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale etnica e religiosa.

L’uomo, attualmente detenuto nel carcere di Novara, tra luglio 2020 e marzo 2021 ha sfruttato il suo ruolo di Iman all’interno del carcere di San Michele ad Alessandria per esaltare atti terroristici commessi dalle cellule di Al Qaeda e Daesh.

Dalle intercettazioni telefoniche è emerso come l’uomo esprimesse ammirazione per Osama bin Laden e Mohammed Atta, definiti rispettivamente “difensore dell’Islam” e la volontà di realizzare azioni di martirio in nome del jihad, mediante attacchi terroristici con l’utilizzo di armi da fuoco, esplosivi o autoveicoli. L’uomo aveva anche manifestato risentimento nei confronti dell’autorità giudiziaria, ritenuta responsabile della propria detenzione, con propositi ritorsivi verso il tribunale di Torino.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X