Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Inaugurata la nuova sede Cia di Tortona

Pubblicato

il

TORTONA – È stata inaugurata ufficialmente la nuova sede Cia Tortona, in corso della Repubblica 25, alla presenza di alcuni imprenditori agricoli del territorio, dei vertici dell’Organizzazione e delle autorità. I nuovi uffici (trasferiti da via Montemerlo), situati in posizione strategica per pubblico e imprenditori, rappresenta una nuova opportunità di rinnovamento.

All’inaugurazione erano presenti il presidente provinciale Cia Gian Piero Ameglio e quello regionale Gabriele Carenini, il direttore Paolo Viarenghi e la vice Cinzia Cottali, la presidente di Zona Paola Finetti, il referente di ufficio Massimiliano Ferrero e i colleghi, il sindaco di Tortona Federico Chiodi e i responsabili comunali di settore, l’assessore regionale all’Agricoltura Marco Protopapa. A benedire i locali, don Renzo Vanoi.

Nell’introduzione dell’evento, Ameglio ha ricordato il socio storico della Zona Cia di Tortona Rino Destro, scomparso a causa del Coronavirus, molto attivo e presente nelle attività sindacali e conviviali della Confederazione, quindi ha ringraziato le Istituzioni che affiancano l’attività agricola con collaborazione, dando poi risalto al ruolo dell’agricoltura per il territorio di Tortona.

La presenza degli agricoltori in zona si è fatta di altissimo profilo ed è importante per qualificare Tortona anche fuori zona, attraverso i vini, l’ortofrutta, gli allevamenti, il settore agrituristico, per fare degli esempi. – ha aggiunto il sindaco della città, Federico Chiodi – E fa piacere assistere ad una nuova apertura di sede, dopo tutto quello che è successo”.

Questo territorio non è secondo a nessuno: ha sempre dimostrato una storicità importante per il Piemonte ma il rinnovamento deve farne parte. – ha commentato Marco Protopapa – La Cia è presente e contribuisce a farlo in questa realtà. C’è molto da lavorare e l’esperienza del Covid ha insegnato che bisogna lavorare in squadra: noi ci siamo e ci saremo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X