Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

In Piemonte, una rete regionale contro le discriminazioni

Pubblicato

il

La Regione Piemonte, d’intesa con Unar (Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali) e Province piemontesi, ha promosso la costituzione di una Rete regionale con compiti di prevenzione e contrasto delle discriminazioni e assistenza alle vittime.

discriminazioni

Riconosciuta sul piano legislativo dalla Legge 5/2016 e dal relativo Regolamento attuativo, la Rete è articolata in tre livelli, con differenti soggetti e funzioni:

  • Centro regionale 
  • Nodi territoriali:
  • Punti informativi contro le discriminazioni

Sono stati presentati i 14  Punti informativi della Rete regionale contro le discriminazioni attivati sul territorio alessandrino da enti pubblici e privati coordinati dal Nodo provinciale gestito dalla Provincia diAlessandria.

Il 5 novembre 2019 hanno sottoscritto l’ACCORDO per l’attivazione dei punti informativi della Rete territoriale contro le discriminazioni della Provincia di Alessandria

La PROVINCIA DI ALESSANDRIA e:

ACLI PATRONATO ALESSANDRIA

ASSOCIAZIONE ITALIANA SCLEROSI MULTIPLA

AGENZIA PIEMONTE LAVORO Centro per l’Impiego di Acqui Terme – Sportello di Ovada,

AGENZIA PIEMONTE LAVORO – Centro per l’Impiego Alessandria

AGENZIA PIEMONTE LAVORO – Centro per l’Impiego di Tortona

AGENZIA PIEMONTE LAVORO – Centro per l’Impiego di Casale Monferrato

FONDAZIONE CASA DI CARITA’ ARTI E MESTIERI sede di Ovada

FONDAZIONE CASA DI CARITÀ ARTI E MESTIERI, sede di Novi Ligure

CISSACA, CONSORZIO INTERCOMUNALE SERVIZI SOCIO ASSISTENZIALI COMUNI DELL’ALESSANDRINO

COOMPANY &

ENAIP PIEMONTE sede di Alessandria

ENAIP PIEMONTE, sede di Acqui Terme

ASSOCIAZIONE COMUNITÀ SAN BENEDETTO AL PORTO

ASSOCIAZIONE TESSERE LE IDENTITA’

I Punti informativi alessandrini entrano così a pieno titolo nella Rete regionale contro le discriminazioni istituita grazie alla Legge Regionale 5/2016 e coordinata dal Centro regionale contro le discriminazioni in stretto raccordo con gli 8 Nodi provinciali e metropolitano e con il supporto tecnico-scientifico di IRES Piemonte.

Il Nodo territoriale di Alessandria  riceve su appuntamento presso la Provincia di Alessandria in Piazza della Libertà 17, mentre lo sportello è aperto il mercoledì dalle 9 alle 12.

Per concordare un appuntamento dedicato, si può contattare il Nodo ai seguenti recapiti:  tel 0131303147, mail:antidiscriminazioni@provincia.alessandria.it

Ciascun Punto Informativo collaborerà con il Nodo territoriale contro le discriminazioni con i seguenti compiti :

– in presenza di situazioni discriminatorie, indirizzarerà l’utenza al Nodo territoriale ed eventualmente collaborarerà con il Nodo per l’individuazione di eventuali soluzioni

– diffonderà informazioni relative alla Rete regionale antidiscriminazioni e alla Legge 5/2016

– parteciperà ai tavoli territoriali e a momenti di formazione proposti e finanziati dalla Regione

Per diventare Punto Informativo ciascun Ente, dopo aver risposto all’Avviso di manifestazione di interesse pubblicato dalla Provincia di Alessandria nel 2018, ha individuato un soggetto che, dopo aver seguito il percorso formativo di 32 ore per “Operatore/operatrice antidiscriminazioni – modulo 1” ha conseguito l’attestazione finale di frequenza e profitto,e ne è diventato referente.

In Regione Piemonte i Punti Informativi attivati  presso ciascun territorio provinciale sono 132.

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/diritti-politiche-sociali/diritti/antidiscriminazioni/rete-regionale-contro-discriminazioni

Grazie ai Nodi e all’Accordo con i Punti, la Rete contro le discriminazioni si avvicina sempre più alle persone a rischio di discriminazione, favorendo la diffusione di informazioni corrette e l’emersione di situazioni discriminatorie che spesso rimangono taciute.

Fonti normative

– La Legge Regionale 23 marzo 2016, n. 5, “Norme di attuazione del divieto di ogni forma di discriminazione e della parità di trattamento nelle materie di competenza regionale”;

– il Regolamento regionale recante “Attuazione della LR 23 marzo 2016, n. 5 (Norme di attuazione del divieto di ogni forma di discriminazione e della parità di trattamento nelle materie di competenza regionale)”, approvato con Decreto del Presidente della Giunta regionale il 27 febbraio 2017, n. 6/R;

– il Protocollo d’Intesa sottoscritto il 19 dicembre 2016 tra l’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali istituito presso il Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e la Regione Piemonte (rep. 00423 del 21/12/2016);

– il Protocollo d’Intesa in materia di iniziative contro le discriminazioni sottoscritto il 7/11/2017 tra la Regione Piemonte e la Provincia di Alessandria n.p.g. 53950/17 del 7/11/2017

– La Determinazione della Regione Piemonte del  26 ottobre 2017, DD n. 1028/2017 “Definizione requisiti per i soggetti che si candidano a divenire Punti informativi della Rete regionale contro le discriminazioni in Piemonte, LR 5/16, art. 12 e Regolamento regionale n.6/R del 27 febbraio 2017, articolo 5”;

– La Manifestazione di interesse per l’adesione alla rete territoriale di prevenzione e contrasto delle discriminazioni, di cui alla LR 5/2016, in qualità di Soggetti di Rete o di Punti Informativi, pubblicata con Prot.Gen 40718 del 4/6/2018

– La Determinazione della Provincia di Alessandria, D.D. n.514/2019- “Rete territoriale per la prevenzione ed il contrasto alle discriminazioni – approvazione liste soggetti aderenti, individuazione punti informativi e accordo per la loro attivazione

Siti

https://www.regione.piemonte.it/web/temi/diritti-politiche-sociali/diritti/antidiscriminazioni/rete-regionale-contro-discriminazioni

http://www.provincia.alessandria.gov.it/index.php?ctl=prodotti&idbl=362&fl=singola&id=295

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X