Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Gli agenti della Polfer ritrovano minorenne disperso in stazione ad Alessandria

Pubblicato

il

PIEMONTE – 2 arrestati, 15 indagati, 4.109 persone controllate, di cui 768 persone con precedenti. 228 pattuglie impegnate nelle stazioni e 17 in abiti civili per attività antiborseggio. 50 i servizi di vigilanza a bordo di 120 treni, 24 lungo linea e 82 di ordine pubblico. Questi i risultati dell’attività settimanale, dal 10 al 16 gennaio 2022, del Compartimento Polizia ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta.  

Durante la settimana sono stati disposti mirati servizi di vigilanza e contrasto alla microcriminalità presso alcune stazioni non presidiate dal personale di polizia, con l’impiego di pattuglie nelle ore diurne e serali, anche a bordo treno, in particolare nella provincia di Torino: Avigliana e Settimo Torinese; nella provincia di Cuneo: Bra, Mondovì e Fossano; nella provincia di Alessandria: Casale Monferrato; nella provincia di Asti: Villanova d’Asti; nella provincia di Vercelli: Livorno Ferraris.

Ad Alessandria, gli operatori della Polfer hanno rintracciato un minore che si era allontanato dalla propria abitazione. Il ragazzo girovagava senza meta e un po’ spaesato. Alla richiesta degli agenti sul motivo della sua presenza in stazione non ha saputo dare alcuna motivazione valida. I famigliari, immediatamente contattati, hanno riferito che si era allontanato dopo un diverbio per futili motivi e che lo stavano cercando ormai da ore. Raggiunto presso gli uffici di Polizia ha potuto riabbracciare i propri cari.

Nella stazione di Torino Porta Nuova gli agenti della Polfer hanno arrestato 3 cittadini stranieri ricercati da tempo. Due di loro, un maliano e un romeno, gravati da ordine di carcerazione emesso nel 2021 per pena residua rispettivamente di 1 anno e 4 mesi, il primo, e 10 mesi e 6 giorni, il secondo; il terzo giovane, un afghano, è stato arrestato dagli agenti della Polizia ferroviaria in esecuzione di un mandato d’arresto europeo emesso dalle autorità tedesche per il reato di lesioni personali.

Sempre a Torino, i poliziotti hanno rintracciato una minorenne che si era allontanata dalla propria abitazione per raggiungere la madre residente in un altro comune utilizzando un treno. Rintracciata e accompagnata presso gli uffici di Polizia è stata riaffidata alle cure del padre.

Il 10 gennaio scorso, il Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle D’Aosta ha partecipato alla giornata nazionale di controlli ‘Oro Rosso’, finalizzata al contrasto del fenomeno dei furti di rame in ambito ferroviario e al controllo amministrativo delle ditte specializzate nello smaltimento dei rifiuti metallici, con l’impiego di 25 operatori che hanno ispezionato 20 strutture dislocate in entrambe le regioni.  La Squadra di Polizia Giudiziaria compartimentale ha tratto in arresto un giovane nigeriano, dipendente di una ditta, che ha esibito un passaporto risultato contraffatto a seguito dell’analisi documentale ed ha elevato una sanzione amministrativa presso la stessa ditta, per un totale di 2.000 euro, per aver omesso degli adempimenti entro i termini previsti della presa in carico dei rifiuti.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X