Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Crollo ponte Morandi: rinviati a giudizio tutti i 59 imputati, processo il 7 luglio

Pubblicato

il

GENOVA – Sono state rinviate tutte a giudizio le 59 persone imputate per il crollo del ponte Morandi. Tra loro anche l’ex amministratore delegato di Autostrade per l’Italia, Giovanni Castellucci.

E’ la decisione del giudice per l’udienza preliminare Paola Faggioni, che ha inoltre accolto il patteggiamento di Autostrade per l’Italia e di Spea, l’ex controllata che si occupava delle manutenzioni, che pagheranno circa 30 milioni uscendo dal processo.

Il gup ha anche confermato il sequestro dei reperti del ponte. La prima udienza del processo si terrà il prossimo 7 luglio.

“Dal processo che inizierà il 7 luglio ci aspettiamo chiarezza, verità e soprattutto giustizia che deve avvenire nell’unico luogo possibile: il tribunale. -ha commentato il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, dopo la conclusione dell’udienza preliminare – Vedremo come andrà avanti il processo, quello che è più importante è che si arrivi in fretta alla verità e all’individuazione dei colpevoli, senza sconti. C’è un Paese intero e in particolare la nostra comunità che aspetta dal 14 agosto 2018 che si faccia chiarezza sul crollo del Ponte Morandi. In questa giornata di svolta processuale però la vicinanza della Regione Liguria e la mia personale va ai familiari delle 43 vittime, a tutti i feriti, agli sfollati e a chi ancora oggi soffre le conseguenze di quel trauma”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X