Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Genova: poliziotto fuori servizio arresta giovane scippatore

Pubblicato

il

Arrestato avventore di sala scommesse per detenzione di sostanza stupefacente

Via Mirto, ore 12:00

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 43enne per detenzione di sostanza stupefacente, denunciandolo altresì per porto d’armi ed oggetti atti ad offendere.

Criminal in handcuffs

Ieri, durante un accertamento presso una sala scommesse, gli agenti dell’ U.P.G. e S.P., insospettiti dall’evidente stato di insofferenza di un avventore già conosciuto per reati inerenti gli stupefacenti,  hanno proceduto ad un controllo di quest’ultimo, esteso anche alla vettura di cui aveva chiavi e disponibilità. Occultato sotto la leva del cambio sono stati rinvenuti, in effetti, un coltello a serramanico e un involucro dal contenuto ambiguo.

L’uomo ha subito  confermato che si trattava di cocaina, pertanto i poliziotti hanno deciso di estendere i controlli anche all’abitazione  con l’ausilio delle unità cinofile. Durante gli accertamenti, sono stati rinvenuti, sotto il cassettone di una tapparella, tre imballaggi contenenti rispettivamente 10 grammi di cocaina, sostanza da taglio e una modica quantità di cannabis. Inoltre nell’anfratto di una serranda ed all’interno di un comodino sono stati ritrovati  due bilancini di precisione.

Stamattina la direttissima.

Poliziotto fuori servizio arresta giovane scippatore

Via Pegli, ore 14:40

La Polizia di Stato ha posto in arresto un 24enne per  furto con strappo.

Ieri pomeriggio, mentre si accingeva a salire su un autobus della linea 1, un’anziana donna è stata derubata della collana che portava al collo. Fortunatamente alla scena ha assistito anche un poliziotto fuori servizio, in forza al VI Reparto Mobile, il quale non ha esitato ad inseguire l’autore del furto, a bordo del suo scooter.

Dopo un breve inseguimento il poliziotto ha bloccato il 24enne  che nel frattempo aveva tentato di disfarsi delle refurtiva.

 Con l’ausilio di una volante dell’U.P.G. il giovane è stato condotto in Questura, mentre alla vittima veniva riconsegnata la collana, sicuramente di grande valore affettivo dato che il ciondolo conteneva una foto del padre.

Oggi la direttissima.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Continua a leggere
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD
X