Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Torino: doppio arresto e doppia denuncia in due giorni

Pubblicato

il

Doppio arresto e doppia denuncia in pochi giorni, fermato per due tentativi di furto

Nel giro di quattro giorni è stato arrestato per due volte in entrambi i casi per tentato furto e in entrambe le circostanze è stato denunciato dagli agenti della Squadra Volante in quanto inosservante dei divieti previsti dal DPCM per contrastare la diffusione del Covid-19.

La prima volta, l’uomo, un cittadino rumeno di 41 anni, è stato arrestato venerdì pomeriggio quando ha cercato di impossessarsi di cosmetici per oltre 750 euro nascondendoli sotto la sua felpa.

Successivamente, dopo essere stato scarcerato lunedì, è stato arrestato nuovamente martedì mattina in via Vassalli Eandi dopo aver tentato un furto su autovettura. Lo straniero era stato colto sul fatto da un passante mentre stava tentando di forzare la portiera del veicolo.

Due bottiglie di superalcolici come risarcimento, arrestato dagli agenti della Squadra Volante.

Un quarantacinquenne cittadino italiano è stato arrestato per rapina domenica pomeriggio in corso Francia dagli agenti della Squadra Volante.

L’uomo è entrato nell’esercizio, ha acquistato alcuni prodotti, ha pagato con una banconota da 20 euro e dopo aver ritirato il resto si è allontanato. Dopo una mezz’oretta, il cliente, un italiano di 45 è rientrato nel minimarket lamentando di aver ricevuto il resto errato, ragione per cui chiedeva di ricevere il giusto corrispettivo. Quando l’esercente ha detto all’uomo che avrebbe verificato dalle immagini di videosorveglianza se vi fosse stato un errore nella consegna denaro, il quarantacinquenne ha perso la pazienza, ha preso due bottiglie di superalcolici dagli scaffali come risarcimento e si è allontanato.

L’uomo però è stato fermato dal fratello del titolare, il quale è stato colpito dal reo in un nuovo tentativo di fuga. L’intervento degli agenti, di lì a poco, ha fatto sì che l’uomo venisse tratto in arresto.  

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X