Entra in contatto con noi

Cronaca

Torino: ruba una catenina e prova a fuggire in bicicletta, arrestato

Pubblicato

il

Nel pomeriggio di mercoledì, personale del Commissariato di Barriera di Milano ha effettuato un arresto per furto con strappo.

Durante un servizio di controllo del territorio in via Monterosa, gli agenti hanno notato la presenza di un uomo che si dava alla fuga in bicicletta, inseguito da un altro uomo. Quest’ultimo, alla vista dei poliziotti, ha chiesto loro aiuto, affermando di aver subito il furto della collana in oro indossata.

Il soggetto, che procedeva in bicicletta contromano lungo Corso Giulio Cesare, si dava alla fuga commettendo ulteriori e gravi infrazioni al codice della strada che avrebbero potuto causare gravi conseguenze agli utenti della strada. Raggiunto dai poliziotti in via Ravizza, l’uomo ha abbandonato il mezzo ed ha proseguito a piedi, prima di essere definitivamente bloccato in via Tronzano, dove ha cercato di disfarsi della refurtiva occultandola sotto un’autovettura. La catenina d’oro rubata, recuperata dai poliziotti, è stata successivamente riconsegnata al legittimo proprietario.

La bicicletta utilizzata per commetter il reato è stata sequestrata e l’uomo, un cittadino marocchino di trent’anni con numerosi precedenti di polizia, è stato arrestato in quanto gravemente indiziato di furto con strappo.

Il procedimento penale versa nella fase delle indagini preliminari e pertanto vige la presunzione di non colpevolezza dell’indagato, sino alla sentenza definitiva.

Torino: Arrestato dagli agenti del Commissariato della Polizia di Stato Dora Vanchiglia

Recatosi in Commissariato per sporgere denuncia, aveva a suo carico un ordine di carcerazione

La sera di giovedì 15 settembre un cittadino italiano di 54 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di P.S. Dora Vanchiglia. L’uomo si era presentato in Commissariato per sporgere una denuncia, ma a seguito di controlli è emerso a suo carico un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale Ordinario di Potenza nel mese di gennaio u.s. al fine di espiare una pena di 2 anni, 8 mesi e 20 giorni.

Gli agenti hanno dunque arrestato l’uomo dando esecuzione all’ordine di carcerazione a suo carico e lo hanno tradotto presso la casa circondariale Lo Russo- Cutugno.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X