Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Coronavirus: chiuse scuole di ogni ordine e grado in Piemonte

Pubblicato

il

AGGIORNAMENTO ORE 15.45

Il presidente della Regione, insieme al Prefetto di Torino e all’assessore regionale alla Sanità, ha confermato la decisione di chiudere le scuole di ogni ordine e grado in tutto il Piemonte. Sospese anche le attività didattiche delle agenzie formative.

Il presidente della Regione ha inoltre anticipato che “tra le misure contenute nell’ordinanza che si sta mettendo a punto con il ministero della Salute e che verrà emanata nelle prossime ore figura la sospensione dii ogni evento ludico, sportivo e musicale che prevede un assembramento di persone in luogo chiuso o aperto”.

PIEMONTE – Sospese per una settimana le attività didattiche nelle Università piemontesi. Allestite tende per le attività di pre-triage presso tutti i Pronto soccorso della regione.

L’Università degli Studi di Torino, il Politecnico e l’Università del Piemonte Orientale hanno disposto in via precauzionale, a partire da lunedì 24 febbraio, la sospensione per una settimana delle attività didattiche in tutti gli atenei del Piemonte, salvo diverse indicazioni. Gli esami attualmente in corso sono quindi sospesi, e verranno recuperati senza alcuna penalizzazione per gli studenti.

Sospese per una settimana, a a partire dalla mezzanotte di oggi, anche i servizi mensa e le sale studio.

Per gli studenti che non possono sostenere esami in questi giorni, l’Edisu prenderà in considerazione tutti gli strumenti legislativi per tutelarli nel conseguimento dei crediti necessari alla conferma delle borse.

La Regione Piemonte ha inoltre segnalato che nelle prossime verranno allestite davanti a tutti i pronto soccorso del Piemonte tende pneumatiche della Protezione civile per le attività di pre-triage “in modo che gli eventuali casi sospetti di contagio possano accedere a un percorso differenziato, a tutela delle norme di prevenzione che impediscono la diffusione del virus”, con spiegato dalla Regione Piemonte.

“Vi prego di non allarmarvi perché è una scelta di tipo precauzionale per evitare di congestionare e generare criticità nei pronto soccorso.” – ha precisato il presidente della Regione Alberto Cirio“Ricordo a ognuno l’importanza di mantenere la calma. L’aiuto di tutti è prezioso. Stiamo continuando il monitoraggio e la situazione è sotto controllo”.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X