Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

I controlli della Polizia Ferroviaria nelle stazioni Piemontesi

Pubblicato

il

PIEMONTE – I risultati dell’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle D’Aosta.

Nelle stazioni di Torino Porta Nuova e Porta Susa sono proseguiti i controlli straordinari organizzati dal Compartimento a seguito dell’attenta analisi delle criticità di maggior rilievo verificatesi nel territorio provinciale, riconducibili a comportamenti impropri o di bullismo. Gli Operatori Polfer, insieme al personale della Squadra di Polizia Giudiziaria ed alle Unità Cinofile messe a disposizione dalla Questura, hanno effettuato mirati controlli, in entrambi gli scali oggetto di vigilanza, che hanno interessato anche le aree adiacenti alla stazione, con controlli ai viaggiatori e bagagli.

Una particolare attenzione è stata posta a tutti i treni regionali in partenza, arrivo o transito presso entrambi gli scali interessati.
L’azione mirata di contrasto dei fenomeni di illegalità ha permesso di identificare 622 persone, di cui 142 straniere e 89 con precedenti di polizia; 16 i minori identificati e 28 le pattuglie impiegate che hanno operato un attento controllo del flusso viaggiatori.

Durante i servizi un trentenne della Sierra Leone è stato denunciato per ricettazione e segnalato all’Autorità Amministrativa per possesso di sostanza stupefacente per uso personale. Lo straniero è stato trovato in possesso di alcune carte credito, risultate rubate ed intestate ad una donna, per le quali non ha saputo dare spiegazioni. Le carte bancarie e la sostanza
sono state poste sotto sequestro. Un ventenne italiano, invece, è stato trovato in possesso di una banconota da 20 euro palesemente contraffatta.

A Novara gli operatori del Posto di Polizia Ferroviaria hanno denunciato in stato di libertà due uomini, un algerino e un senegalese, per la violazione delle norme sugli stranieri, in quanto gli stessi hanno omesso di esibire, durante un controllo di Polizia, il loro permesso di soggiorno di cui sono titolari e che avevano al seguito.

Gli Agenti del Posto Polfer di Novi Ligure, durante una scorta a bordo di un treno regionale diretto ad Alessandria, hanno denunciato, in stato di libertà per violazione delle norme sugli stranieri, un cittadino marocchino che a suo carico aveva un decreto di espulsione emesso dal Questore di Imperia.

Ad Alessandria gli Operatori della Sezione Polfer hanno denunciato in stato di libertà per i reati di oltraggio e resistenza a Pubblico Ufficiale un cittadino nigeriano che, giunto in stazione a bordo del treno regionale in evidente stato di alterazione fisica, durante il controllo di Polizia, ha inveito contro gli Agenti spintonandoli e spogliandosi di tutti i vestiti e mettendo in atto atteggiamenti ostili e provocatori.

Sempre personale della Sezione Polfer di Alessandria ha denunciato in stato di libertà per lesioni, resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale un cittadino maliano. L’uomo, giunto in stazione con treno regionale in evidente stato di alterazione psico-fisica, sembrava colto da malore ma, alla vista degli operatori che immediatamente si sono portati in suo soccorso, ha dato in escandescenza, aggredendoli fisicamente con calci e pugni e insultandoli verbalmente. Dopo essere stato riportato alla calma e accompagnato presso gli Uffici di Polizia di stazione, l’uomo è stato denunciato in stato di libertà.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X