Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Finanzieri scoprono nell’Astigiano 250 percettori illegittimi del reddito di cittadinanza

Pubblicato

il

I Finanzieri di Canelli (AT), coordinati dal Gruppo della Guardia di Finanza Asti, in sinergia e collaborazione con l’INPS, Direzione Centrale Tecnologia Informatica e Innovazione di Roma, hanno individuato 250 cittadini di origine extracomunitaria risultati, per il periodo 2021 e 2022, illecitamente beneficiari del Reddito di Cittadinanza.

Oltre 1,6 milioni euro, di cui circa 250.000 euro ancora da erogare, sono stati bloccati dall’Istituto di Previdenza a seguito della segnalazione delle Fiamme Gialle, scongiurando così l’aggravarsi del danno per il bilancio pubblico.

Le indagini, tuttora in corso, sono dirette da Elisa Buffa, Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica di Torino.

Gli accertamenti hanno preso in esame i dati autocertificati necessari a richiedere il beneficio patrimoniale all’INPS scoprendo che i 250 percettori (di cui buona parte originari dell’Africa) sono risultati privi del requisito della residenza sul territorio italiano da almeno dieci anni, di cui gli ultimi due in modo continuativo, come obbligatoriamente previsto dalla Legge.

Con tale artificio, realizzato mediante la presentazione di false attestazioni ISEE, formulate in forma di autocertificazione, i soggetti controllati, sono riusciti ad ottenere indebitamente l’erogazione del Reddito di Cittadinanza.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X