Entra in contatto con noi

Cronaca

Asti: due furti di biciclette e un furto in abitazione, arrestati i colpevoli

Pubblicato

il

ASTI – Nella mattinata del 15 dicembre, il personale della Squadra Mobile di Asti ha tratto in arresto P.F. classe 75’ e DR. M. classe 69’, in quanto indagati per la commissione, in concorso tra loro, di due furti di biciclette ed un furto in abitazione, nonché, il solo P., anche del furto di un PC all’interno di un’associazione cittadina.

Foto di repertorio

Il 24 settembre scorso, si era presentata presso l’ufficio denunce della Questura di Asti la madre di un minore, a cui, dopo averla parcheggiata regolarmente nei pressi dell’istituto scolastico da lui frequentato, era stata sottratta la propria bicicletta. Immediatamente, gli investigatori della Sezione reati contro il Patrimonio della Squadra Mobile, si sono attivati al fine di acquisire ogni dettaglio utile per individuare i responsabili del furto. Allo stesso modo, gli investigatori hanno raccolto ogni elemento utile per individuare i responsabili del furto di un pc commesso all’interno di un’associazione, fatto denunciato il 29 settembre scorso dal referente dell’associazione stessa.

Qualche giorno dopo, il 9 ottobre, era stata presentata, presso la Questura, un’ennesima denuncia per il furto di due biciclette, del valore complessivo di euro 5.000, avvenuto dopo che  gli autori del fatto si erano intrufolati all’interno di un cortile aziendale ed avevano infranto il finestrino dell’autovettura ove erano custodite. Qualche settimana dopo, il 6 novembre, è stata raccolta un’altra denuncia per un furto di due televisori, un pc ed alcuni monili avvenuto all’interno di un’abitazione, in cui i soggetti erano entrati facendo uso delle chiavi di accesso della porta blindata lasciate all’interno di un autoveicolo dal quale erano state asportate in epoca antecedente.

Gli Agenti, analizzando le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza potenzialmente utili, sono riusciti ad individuare i due colpevoli. Grazie alle perquisizioni successivamente svolte a carico degli indagati, tra i vari beni trovati in loro possesso, sono state individuate alcune chiavi di proprietà delle vittime, nonché il libretto di circolazione dell’auto di queste ultime.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X