Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Maltempo Piemonte: allerta arancione, scuole chiuse a Novi, Serravalle, Gavi, Ovada, Silvano e Castelletto

Pubblicato

il

A due giorni dal disastro causato dal maltempo su molte zone del basso Piemonte, torna l’allerta arancione da questa sera e sino a domani. Il provvedimento riguarda sia le zone alpine e prealpine occidentali dalla Val Po al Canavese, dove sono nuovamente attese intense precipitazioni e la zona appenninica al confine con la Liguria, per la situazione critica pregressa. Rimane invece l’allerta gialla nelle restanti zone.

“Le precipitazioni, che nella notte sono previste con picchi forti o molto forti sui settori occidentale e settentrionale – fanno sapere da Arpa Piemonte – determineranno un incremento dei livelli idrometrici nella provincia di Torino (Stura, Dora Riparia, Po), nel Nord Piemonte (Sesia, Toce e Lago Maggiore) e nel Sud della regione (Pellice), che in molte tratte raggiungeranno la moderata criticità“.

Intanto nell’alessandrino si continua a lavorare per il ritorno alla normalità. La Provincia sta provvedendo alla riapertura delle sette strade ancora chiuse, mentre resta grave il problema del crollo del ponte a Capriata d’Orba, lungo la SP155. Il Genio Militare ha messo a disposizione un ponte Bailey, per ovviare all’interruzione della viabilità ed è atteso un sopralluogo per verificare la fattibilità del montaggio. A Bozzolino, in frazione di Castelletto d’Orba, un dissesto rischia di lasciare isolata una trentina di persone, tra cui un disabile e si sta cercando di trovare una soluzione per questa situazione. Le utenze elettriche sono state tutte ripristinate e restano chiuse le scuole di Gavi e Castelletto d’Orba sia giovedì che venerdì. Chiuse anche le scuole a Novi Ligure negli stessi giorni. A Serravalle Scrivia, Silvano d’Orba e Ovada, scuole chiuse giovedì. Scuole aperte invece ad Alessandria.

In tutti i Comuni colpiti dal maltempo i volontari del sistema di protezione civile sono al lavoro per ripulire strade, case e argini.

È stata intanto ritrovata nell’alveo dell’Albedosa la vettura di Fabrizio Torre, autista di 52 anni originario di Sale, deceduto nelle scorse ore.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X