Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Cronaca

Acqui Terme: nel 2021 oltre 26 mila euro di multe per abbandono di rifiuti

Pubblicato

il

ACQUI TERME – Sono state 93 le multe elevate nel 2021 per chi ha abbandonato sacchetti o rifiuti urbani o non ha rispettato le modalità di conferimento. Gli agenti della Polizia Locale hanno elevato una media di circa 8 sanzioni al mese, in momenti e luoghi differenti, per inosservanza delle disposizioni di legge in materia di conferimento. Verbali per un valore di 26.100 euro, di cui 42 per rifiuti abbandonati sul territorio e 51 per coloro che hanno riposto i sacchi dei rifiuti all’intero dei cestini pubblici.  

Photo by Lucas van Oort on Unsplash

I controlli vengono effettuati dal personale specializzato della Polizia Municipale, che ogni giorno contrasta il fenomeno diffuso dell’inciviltà: dall’abbandono del singolo sacco di spazzatura al cassonetto, ai grandi abbandoni in aree isolate, che rischiano di diventare in breve tempo autentiche nuove discariche. Il sistema di monitoraggio per contrastare l’illecito è sempre lo stesso: una combinazione efficace di vigilanza territoriale, integrata con la videosorveglianza e segnalazioni anonime.  

«Prosegue la nostra lotta al fastidioso fenomeno del rifiuto abbandonato – dichiara l’assessore all’Ambiente, Gianni Rolando –. Abbiamo sanzionato molte persone nel 2021 grazie al lavoro attento che il nostro corpo della Polizia locale svolge sul territorio, nonostante l’enorme impegno anche nei controlli anti-covid. Per l’anno nuovo, invece, abbiamo una decina di verbali già elevati.  Si tratta di indagini molto complesse, perché non è semplice risalire alla persona che ha commesso il reato. Avere rispetto del luogo in cui si vive è essenziale e ritengo che rendere virtuose le nostre abitudini sia semplice, soprattutto se si considera che a disposizione dei cittadini ci sono servizi pratici e gratuiti. C’è ancora tanto da fare, ma è importante sottolineare che i comportamenti incivili non rimangono impuniti». 

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X