Entra in contatto con noi

Promozione

Promozione: il derby alessandrino regala emozioni

Pubblicato

il

ALESSANDRIA – Finisce 0-0, ma è stata tutto tranne che noiosa la stracittadina fra le due squadre alessandrine in Promozione: un pareggio che premia la grande quadratura difensiva dell’Asca ma penalizza un po’ la Luese che forse ha fatto più degli avversari per provare a sbloccare il risultato.

Un ricordo non felice per Gigi Russo, premiato a inizio gara per le 400 presenze nei dilettanti, che ha battagliato a lungo con guardalinee e arbitro venendo spesso fermato in posizione di fuorigioco; alcune certe, altre un po’ più dubbie ma rese credibili da una direzione di gara molto ferma e decisa. Nel primo tempo potrebbe anche esserci un rigore su Russo per un intervento di Briata, ma il metro di giudizio dell’arbitro soffoca sul nascere le proteste dei padroni di casa, più vivaci quando tre minuti dopo capitan Russo infila la rete del vantaggio con un diagonale a mezz’altezza dalla destra, ma anche questa volta l’urlo di gioia dei tifosi viene strozzato in gola dalla bandierina alzata del guardalinee.

Nel finale di tempo si vede anche l’Asca: sugli sviluppi di una rimessa laterale arriva al tiro Giusio, ma mette alto sulla traversa. Il momento d’oro dei gialloblu prosegue anche nella ripresa: diagonale da destra di Carlone, Bodrito è costretto a deviare in angolo, ripetendosi al 12’ quando Mirone da piazzato mette la palla sotto la traversa trovando però i guantoni del numero 1 di casa.

Il meglio però è nel finale: prima un fallo di Monaco su Degioanni che il direttore di gara lascia correre scatenando le ire di Adamo, poi ci pensa ancora Bodrito a salvare la sua porta stendendosi sulla sinistra in una parata a terra strepitosa su una punizione dal limite di Mirone.  L’ultima chance è per Russo ma Berengan si supera e gli chiude lo spazio sul primo palo: con la Novese a un punto, per la Luese non c’è più spazio per gli errori.

LUESE-ASCA 0-0

LUESE (4-3-3): Bodrito 7; Hina 6, Labano 6.5, Mocerino 6.5, Milanese 6; Spriano 7 (39’ st El Azmi ng), F. Palumbo 6.5 (24’ st Degioanni ng), Dan 5.5 (29’ st Starno ng; 45’ st Sala ng); Russo 7, Cabella 5.5, Myrta 6 (9’ st S. Palumbo 5.5). A disp. Fracchia, Gurgone, Ciufo, Scarrone. All. Adamo

ASCA (4-4-2): Berengan 7.5; Ottria 6, Briata 7, A. Salvi 6.5, Mirone 7; Monaco 5.5, Carlone 6, Ravera 6, Bencaga 5.5 (42’ st Rossini ng); Battistella 5.5 (37’ st Benazzo ng), Giusio 5.5 (13’ st Rota 6). A disp. Figini, R. Salvi, Cicciarello, Giacchero, Raiteri. All. Usai

ARBITRO: Catapano di Torino 7.5

NOTE: Ammoniti Palumbo, Labano; Benazzo. Calci d’angolo 6-4 per l’Asca. Recupero pt 0′ st 5′. Spettatori 200 circa.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

X