Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Eccellenza

Eccellenza: gli episodi condannano un ottimo Castellazzo

Pubblicato

il

CUNEO – Un grande Castellazzo, come contro il Chisola. Ma a Cuneo il risultato, purtroppo, è stato diverso. Ancora una volta i biancoverdi di Molina, al cospetto di una delle favorite del girone, sfoderano una grande partita, ma gli episodi ‘girano’ a favore dei cuneesi.

Non è la prima volta, che al Castellazzo capita di perdere una partita in cui avrebbe meritato un diverso risultato. Cose che capitano nelle annate negative.

La gara per i biancoverdi era cominciata male, perché al 9° Giacomo Dalmasso, con astuzia, viene a contatto con Ventre in area e ottiene un rigore, che poi trasforma personalmente nell’1-0.

Ma sul terreno del Cuneo Olmo, il Castellazzo non patisce timori reverenziali, anzi reagisce e nel finale di tempo sfiora il pari con una cannonata da fuori di Liguoro che obbliga l’espertissimo Campana a rispolverare l’agilità dei giorni migliori.

Il Castellazzo continua a premere anche a inizio ripresa, e al 7’ su una punizione da sinistra di Liguoro, Recchiuto svetta e di testa sigla l’1-1. Un pari meritato, ma i biancoverdi non si accontentano e provano addirittura a vincere: al 14’ contropiede sull’asse Cimino-Liguoro-Cimino, e tiro non di molto a lato. Poi è Rosset al 25’ a obbligare Campana ad un’altra parata fondamentale.

Come spesso succede, quando si sbaglia il calcio è impietoso: al 40’ il Cuneo prova una delle ultime offensive e Andrea Dalmasso trova il corridoio giusto per imbeccare Armando, che da destra in diagonale trafigge Rosti. Ancora una volta, il Castellazzo si ritrova con un pugno di mosche in mano. Senza meritarlo.

CUNEO 1905 OLMO-CASTELLAZZO 2-1

MARCATORI: pt 9’ Dalmasso G. rig; st 7’ Recchiuto, 40’ Armando.

CUNEO OLMO (4-2-3-1): Campana; Bernardi, Benso, Pernice, Marchetti; Magnaldi (12’ st Armando), Angeli; Lombardo (12’ st Sabena), Botasso (36’ st Gazzera), Dalmasso G.; Dalmasso A (44’ st Santini). A disp. Bonardi, Kone, Ambrogio, Peirano, Belliardo. All. Magliano

CASTELLAZZO (4-4-2): Rosti; Ventre, Cascio, Guglielmi (42’ st Cavanna), Benabid; M’Hamsi (28’ st Viscomi), Cimino, Liguoro (36’ st Manfrin), Recchiuto; Rosset, Di Santo. A disp. Gradito, Randazzo, Mattei, Bellinzona. All. Molina

ARBITRO: Framba di Torino

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Post AD
X