Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Alessandria Calcio

Renate-Alessandria: grigi ko in trasferta, non basta Eusepi

Pubblicato

il

L’Alessandria esce sconfitta dal confronto contro il Renate per 2-1. Eusepi entra e pareggia i conti, ma i grigi subiscono il gol decisivo nel loro momento migliore.

I giocatori dell'Alessandria durante la partita contro l'AlbinoLeffe, nella decima giornata del campionato di Serie C 2020/21
I giocatori dell’Alessandria durante la partita contro l’AlbinoLeffe, nella decima giornata del campionato di Serie C 2020/21 (fonte immagine: pagina Facebook ufficiale dell’Alessandria Calcio)

L’Alessandria è ospite del Renate in questo anticipo della dodicesima giornata di Serie C 2020/21. Per i padroni di casa è l’occasione per confermarsi ormai tra le grandi di questo campionato, alla ricerca della promozione; per gli ospiti c’è la possibilità di restare attaccati al gruppo di testa e dimostrare di poter concorrere proprio a quella promozione, che da troppo tempo si sta cercando di ottenere in terra grigia.

L’importanza e la tensione di questa sfida si sentono sin dalle primissime battute. Le due squadre mostrano subito un elevato livello di competitività, giustificata dalle posizioni di alta classifica che si contendono. I grigi mantengono il loro caratteristico atteggiamento aggressivo nei primi minuti, ma i nerazzurri crescono rapidamente e dal decimo minuto circa diventano sempre più pericolosi. La manovra coinvolgente delle pantere si conclude con la rete dell’1-0 al 18esimo: Galuppini trasforma in modo magistrale un calcio di punizione da venticinque metri, con un sinistro potente e perfetto, sul quale Pisseri non riesce a intervenire.

L’Alessandria è in evidente difficoltà mentre il Renate può contare su una solidità disarmante in tutte e due le fasi di gioco. La squadra di Gregucci rischia anche il patatrac, con Guglielmucci che spreca calciando altissimo dopo il pasticcio difensivo degli ospiti. Poco dopo, arriva però il primo errore della partita della formazione lombarda: Anghileri calibra male un passaggio piuttosto semplice e regala ad Arrighini l’opportunità di lanciarsi. Per sua fortuna, il difensore nerazzurro recupera in velocità e conquista un fallo, rimediando da solo al suo errore. Questa opportunità risveglia un po’ gli animi dei piemontesi, anche se manca quella intensità necessaria per rendersi davvero minacciosi.

Il più in palla dei grigi è chiaramente Arrighini, che si dimostra essere il maggior pericolo per la retroguardia del Renate. L’attaccante tenta una conclusione difficilissima da una posizione proibitiva, e infatti non riesce a essere preciso e a centrare la porta difesa da Gemello. Comunque, i locali non mollano un colpo e continuano la loro opera offensiva senza particolari problemi. In una occasione, Esposito quasi sorprende Pisseri con un tiro-cross, però l’estremo difensore alessandrino è reattivo e respinge la sfera in corner. Negli ultimi cinque minuti del primo tempo, l’Alessandria fa emergere la sua esplosività ma non basta per trovare il pareggio. Si va quindi negli spogliatoi, per l’intervallo, con i padroni di casa in vantaggio di misura.

Il Renate ritorna in campo arrembante per il secondo tempo, andando presto a un passo dalla seconda rete di giornata con Maistrello. Il centravanti dei locali non conclude nel migliore dei modi possibili ma è determinante l’uscita dai pali di Pisseri. Anche l’Alessandria, forte dell’ingresso di Eusepi, inizia ad accendere il proprio motore. La prima opportunità capita proprio tra i piedi del numero 9 grigio, con Gemello che non si fa trovare prontissimo ed esita nella parata. La squadra ospite pare essersi definitivamente accesa, tant’è che Mister Diana corregge la sua formazione, rendendola più difensiva.

Questa soluzione tattica non basta a evitare il pareggio dei grigi: Silva rilancia male un pallone vagante ed Eusepi, in qualche modo, controlla il pallone e trova la conclusione a rete, riportando il punteggio in parità, sull’1-1. La partita esplode definitivamente, sotto i colpi di entrambe le squadre. Guglielmotti ha la possibilità di riportare in vantaggio le pantere ma, ancora una volta, la sua conclusione finisce alta. L’Alessandria spinge per ribaltarla ma è proprio adesso che il Renate trova, a sorpresa, il 2-1 con Rada. I grigi perdono una palla velenosa a centrocampo, sulla quale si fionda Kabashi, che poi va a servire l’assist per il suo compagno di reparto, il quale insacca con uno scavetto.

I grigi accusano la botta del gol subìto e faticano a ritrovare ritmo e intensità. Di contro, i padroni di casa possono gestire le forze e il tempo da giocare rimasto. La confusione la fa da padrone nelle fila dell’Alessandria, che cerca come può di crearsi l’occasione giusta per pareggiarla per la seconda volta. Più passano i secondi e più però sembrano aver gettato la spugna, e al termine dei tre minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine del match. Il Renate supera l’Alessandria per 2-1: questa è la seconda sconfitta consecutiva in trasferta per gli uomini di Gregucci e la quinta in campionato.

FORMAZIONI
RENATE: Gemello; Possenti, Silva, Anghileri; Esposito, Kabashi (86′ Lakti), Rada, Guglielmotti (75′ Damonte); Giovinco (57′ Ranieri); Maistrello (75′ Sorrentino), Galuppini (86′ Marano). All: Diana.
ALESSANDRIA: Pisseri; Blondett, Prestia, Bellodi; Celia (46′ Rubin), Di Quinzio (76′ Stijepovic), Suljic, Casarini, Parodi (86′ Mora); Arrighini, Chiarello (46′ Eusepi). All: Gregucci.

GOL: 18′ Galuppini (R), 59′ Eusepi (A), 73′ Rada (R).

AMMONIZIONI: 17′ Blondett (A), 47′ Esposito (R), 57′ Guglielmotti (R), 66′ Ranieri (R), 70′ Kabashi (R).

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X