Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Alessandria Calcio

Alessandria-Pro Sesto: grigi in dieci nel secondo tempo, finisce 1-1

Pubblicato

il

L’Alessandria affronta l’ultimo impegno casalingo del 2020, ospitando la Pro Sesto al “Moccagatta”. Al gol di Eusepi, risponde Palesi su calcio di rigore.

Fabio Castellano, centrocampista dell'Alessandria Calcio, sistema il pallone prima di battere un calcio d'angolo, durante la partita contro la Juventus U23 del 13/12/2020
Fabio Castellano, centrocampista dell’Alessandria Calcio, sistema il pallone prima di battere un calcio d’angolo, durante la partita contro la Juventus U23 del 13/12/2020 (fonte immagine: pagina Facebook ufficiale dell’Alessandria Calcio)

L’Alessandria ritorna sul manto erboso del “Moccagatta”, una settimana dopo la vittoria sulla Juventus U23, per affrontare la Pro Sesto, in una sfida importantissima nella corsa playoff. Nei primi minuti, i grigi faticano a trovare spazio nella linea difensiva della squadra lombarda, fatta eccezione per qualche incursione. Gli ospiti tentano di essere più propositivi, ma gli uomini di Gregucci, con il passare dei minuti, iniziano a prendere il controllo della partita. Parodi e Celia spingono sulle fasce, al fine di creare le condizioni ideali per gli attaccanti e per l’inserimento dei centrocampisti.

I grison sbloccano il risultato al 21esimo, sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Di Quinzio. Al limite dell’area di rigore, Cosenza fa la torre per Eusepi, che stoppa, si gira e spara al volo il pallone in porta per l’1-0. I padroni di casa sembrano intenzionati a non fermarsi e continuano a rendersi pericolosi anche dopo essere passati in vantaggio. Infatti, dopo circa tre minuti, Blondett sfiora il raddoppio con un colpo di testa ravvicinato, sul quale Livieri fa un mezzo miracolo. In questo momento, i biancocelesti si risvegliano e mettono pressione alla retroguardia alessandrina, senza però dare troppi problemi a Pisseri.

Ad ogni modo, l’Alessandria deve indietreggiare per contenere la manovra della formazione ospite, e spesso anche gli attaccanti vanno a fare il lavoro sporco. Il fatto che la Pro Sesto non riesca a sfondare il muro grigio, fa sì che l’inerzia non sia più tutta a suo favore. Negli ultimi cinque minuti del primo tempo, l’undici locale sfrutta questa situazione per giocare in contropiede: Celia si prende gioco di tutta la sua fascia, ma viene fermato poi regolarmente in area, mentre Eusepi spreca un due contro due e viene recuperato da un terzo difensore che blocca l’azione. Al termine dei quarantacinque minuti, i grigi conducono il match di misura.

Il secondo tempo vede le due squadre battersi a ritmi elevati, un classico per la Serie C. La squadra di casa tenta di trovare il secondo gol, cercando le punte con cross e lanci lunghi, a differenza degli ospiti che propongono un calcio più ragionato. Fondamentale l’apporto di Palesi nelle fila dei sestesi, il quale si rende anche autore di una cavalcata trionfale sulla sinistra, condita di un tunnel ai danni di Castellano. All’ora di gioco, la Pro Sesto è lanciata in avanti e conquista un calcio di rigore, per via di un’ingenuità commessa da Suljic. Sul dischetto si presenta proprio Palesi, che piazza il pallone alto e centrale e firma il gol dell’1-1.

Per i grigi giunge il buio: al pareggio subìto, si aggiunge il secondo giallo a Prestia, che lascia i suoi compagni in dieci. L’Alessandria adesso è in netta difficoltà, a causa dell’inferiorità numerica, e Mister Gregucci si trova costretto a dover intervenire, facendo entrare Scognamillo al posto di Arrighini. La formazione lombarda sfiora anche il vantaggio, con un calcio di punizione che esce davvero di poco. Di contro, i grison soffrono ma non rinunciano all’attacco, e con Eusepi si fanno vedere nell’area di rigore avversaria.

La Pro Sesto fa ancora di Palesi la sua più grande minaccia. Il centrocampista, oltre a realizzare un altro tunnel, è praticamente ovunque in campo, determinante sia in fase difensiva che offensiva. I grison fanno il possibile per non chiudersi, ma non riesce a far tremare seriamente la retroguardia degli ospiti. Mantengono però il pressing alto, per scongiurare un possesso palla infinito dei biancocelesti. All’inizio del recupero, Casarini va addirittura vicino al gol vittoria, con una punizione rasoterra sulla quale Livieri indugia. L’Alessandria cerca di sorprendere gli avversari con le ultime forze, ma non ottiene il risultato sperato.

Dopo quattro minuti di recupero arriva il triplice fischio: finisce 1-1 tra Alessandria e Pro Sesto. Il pari basta ai grigi per mantenere la quarta posizione, alle spalle di Renate, Como e Carrarese.

FORMAZIONI
ALESSANDRIA: Pisseri; Prestia, Cosenza, Blondett; Celia (76′ Rubin), Castellano, Suljic (67′ Corazza), Parodi; Arrighini, Di Quinzio (76′ Casarini); Eusepi. All: Gregucci.
PRO SESTO: Livieri; Bosco (80′ Ntube), Caverzasi, Pecorini, Magognara; Palesi, Gattoni, Gualdi; Scapuzzi, Mutton (76′ De Respinis), Cominetti (56′ Marchesi). All: Parravacini.

GOL: 21′ Eusepi (A), 64′ Palesi (P) [rig.].

AMMONIZIONI: 41′ Celia (A), 45′ Gattoni (P), 57′ Prestia (A), 74′ Cosenza (A)

ESPULSIONE: 67′ Prestia (A) per doppia ammonizione.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X