Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Alessandria Calcio

AlbinoLeffe-Alessandria: grigi ko, interrotta la striscia positiva

Pubblicato

il

La decima giornata del Campionato di Serie C 2020/21 fa incrociare le strade di AlbinoLeffe e Alessandria. I grigi, che arrivano da tre vittorie di fila, devono fare i conti con i più riposati blucelesti.

Pisseri, portiere dell'Alessandria, in azione nella prima partita della Serie C 2020/21 contro la Pistoiese
Pisseri, portiere dell’Alessandria, in azione nella prima partita della Serie C 2020/21 contro la Pistoiese (fonte immagine: profilo Facebook ufficiale dell’Alessandria Calcio)

L’Alessandria va in trasferta a Gorgonzola, casa provvisoria dell’AlbinoLeffe, per il match valido per la decima giornata di Serie C 2020/21. I locali tornano in campo a dieci giorni dall’ultima volta, dato che la partita contro la Lucchese, in programma domenica scorsa, è stata rinviata causa Covid.

Nei primi minuti di partita non vengono notificate grandi emozioni, ma il punteggio si sblocca già al 12esimo minuto di gioco. I seriani trovano la rete dell’1-0 grazie a un’azione che comincia con un’incursione sulla sinistra di Canestrelli, il quale appoggia per Marconi a centro area. Dopo una serie di rimpalli confusi, è Cori a realizzare il tap-in a porta vuota. I grigi reagiscono subito allo svantaggio e iniziano a diventare sempre più minacciosi. La prima grande occasione capita tra i piedi di Eusepi: l’attaccante controlla la sfera non perfettamente, e infatti calcia in caduta, consentendo al portiere dei locali di respingere il tiro con i piedi.

L’undici di Gregucci schiaccia tutta l’AlbinoLeffe nella sua metà campo ma, proprio per questo motivo, sono pochi gli spazi a disposizione. L’Alessandria cerca con maggiore frequenza la soluzione del cross, sfruttando le abilità degli esterni Celia e Mora, o si affida alle sponde di Eusepi. La retroguardia bluceleste fa un buon lavoro, resta salda e ordinata per rimandare al mittente tutte le offensive. E se gli ospiti hanno difficoltà a creare serie occasioni da gol, i padroni di casa possono contare su una maggiore porzione di campo libera da attaccare. Per alcuni minuti, addirittura, i grison rischiano di mettere la squadra lombarda in condizione di trovare il raddoppio. In tal senso, un retropassaggio errato di Blondett costituisce la miglior chance avuta dai locali in questa fase di match.

Negli ultimi dieci minuti del primo tempo, l’Alessandria riprende le redini del gioco e fa tremare gli avversari a più riprese. Le due opportunità da segnalare sono quella di Mora, che spara alto dopo essersi costruito bene il tiro, e quella di Arrighini, pochi minuti dopo, che dribbla qualche difensore avversario all’altezza della linea dell’area di rigore, ma sbaglia nel tentativo di mettere la palla al centro. Praticamente è una situazione di quasi totale dominio dei grigi, che però faticano a distruggere la barriera difensiva bluceleste, posta davanti alla porta di Savini. Alcuni secondi prima del recupero, Celia si imbuca in area palla al piede, per poi sprecare malamente. Una volta terminato il minuto extra di gioco, l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi per l’intervallo.

Le prime battute del secondo tempo seguono il trend che si è visto nei minuti conclusivi della prima frazione. Infatti, la pressione dell’Alessandria permette loro di creare presto dei pericoli. In particolare, è Eusepi colui che va più vicino al concretizzare un’occasione, ma non impatta la sfera nel momento decisivo. Con il passare del tempo, arriva la reazione dell’AlbinoLeffe: i lombardi crescono di squadra e cancellano l’egemonia alessandrina. La squadra ospite si mette comunque in mostra con il neo-entrato Stijepovic, che prima colpisce in maniera scoordinata, in seguito al passaggio non perfetto di Arrighini, e poi tenta un tiro dalla distanza, smorzato da un difensore bluceleste.

I padroni di casa non accettano passivamente l’andamento del match e rispondono con due opportunità consecutive, targate Manconi e Cori. Questo botta e risposta accende la sfida ed entrambe le squadre cercano di essere più concrete, nel tentativo di non soccombere alle offensive avversarie. La rapidità delle manovre fa sì che siano più istintive e meno ragionate, soprattutto quando è l’AlbinoLeffe ad attaccare, a causa del forte pressing messo in atto dai grigi. Appena superato il 70esimo, l’Alessandria sfiora davvero il pareggio: una conclusione al volo di Mora impegna l’estremo difensore dei seriani, e sulla ribattuta Eusepi viene sbilanciato da un difensore avversario, motivo per cui non centra la porta.

Al 77esimo, sugli sviluppi di un corner, Petrungaro viene trattenuto in area da Prestia, e il direttore di gara non ci pensa due volte ad assegnare il calcio di rigore ai blucelesti. Cori, dal dischetto, spiazza Pisseri, realizza il 2-0 e festeggia la doppietta personale. La partita dei grigi è ancora più in salita adesso, e il poco tempo rimasto a disposizione è un altro punto a sfavore. La formazione bluceleste prova a colpire nuovamente, cercando di sortire l’effetto sorpresa, ma la retroguardia alessandrina riesce a evitare il peggio. Di contro, l’Alessandria propone il forcing finale, senza ottenere i risultati sperati nelle poche vere occasioni registrate. Conclusi i cinque minuti di recupero, l’arbitro fischia la fine del match: l’AlbinoLeffe vince in casa per 2-0 sull’Alessandria. I grigi mettono fine alla loro serie di successi e restano a quota 14 punti in classifica.

FORMAZIONI
ALBINOLEFFE: Savini; Gusu, Canestrelli, Cerini (66′ Riva); Petrungaro, Piccoli (83′ Genevier), Nichetti, Giorgione, Galeandro; Manconi, Cori (81′ Gabbianelli). All: Zaffaroni.
ALESSANDRIA: Pisseri; Blondett (67′ Macchioni), Prestia, Scognamillo (79′ Chiarello); Celia (56′ Rubin), Di Quinzio, Suljic (57′ Stijepovic), Casarini (46′ Castellano), Mora; Eusepi, Arrighini. All: Gregucci

GOL: 12′ Cori (ALB), 78′ Cori [rig.] (ALB).

AMMONIZIONI: 50′ Blondett (ALE), 55′ Petrungaro (ALB), 75′ Scognamillo (ALE), 77′ Prestia (ALE), 83′ Arrighini (ALE).

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X