Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

Alessandria Calcio

Alessandria in finale dei playoff: il pareggio con l’Albinoleffe premia i grigi

Pubblicato

il

Tanta sofferenza per l’Alessandria e onore all’Albinoleffe, ma sono i grigi a conquistare la finale che vale la promozione in Serie B. Mister Longo e i suoi si impongono sui seriani e, grazie al 2-2 maturato dopo 120′ di gioco, il 13 e 17 giugno si giocheranno l’accesso alla serie cadetta contro il Padova.

Francesco Stanco
Francesco Stanco, match winner della semifinale di ritorno dei playoff 2020-2021 di Serie C contro l’Albinoleffe. Fonte ufficiale: pagina Facebook Alessandria Calcio

La prima parte del match si gioca sulle linee dell’equilibrio, squadre molto chiuse, con i padroni di casa che fanno possesso palla e cercano con pazienza il momento e gli spazi giusti per affondare, ma non ci sono emozioni fino al 28′.

Ed è proprio in questo momento che si sblocca la partita, ma ad appannaggio degli ospiti, con un gran gol di Gabbianelli dalla distanza, un sinistro sotto l’incrocio imprendibile su cui Pisseri non può nulla.

La rete rende la partita più piacevole, con le squadre più allungate e propositive, in particolare i grigi, che si affacciano con insistenza in avanti e al 35′ si rendono pericolosi su corner: batte Casarini, Di Gennaro impatta al volo col piattone dal centro dell’area di rigore ma è reattivo Savini a respingere e salvarsi nuovamente in calcio d’angolo.

Al 40′ ci provano ancora gli uomini di Longo e dopo un’azione ben manovrata Mustacchio libera bene in area Celia, leggermente defilato sulla sinistra, ma la sua conclusione è alta sopra la traversa. Primo tempo che si conclude così senza recupero e con i padroni di casa in crescita e pericolosi in più di un’occasione, ma con gli ospiti in vantaggio di un gol.

Ad inizio ripresa entrano in campo le stesse formazioni della prima frazione di gioco e, dopo soli 8′, il solito Arrighini si ripete e va a segno come all’andata, riequilibrando il risultato. Da calcio di punizione di Di Quinzio, il tocco fortuito del pallone in area da parte di Bruccini favorisce involontariamente l’11 grigio, che impatta la sfera di prima intenzione e insacca alle spalle di Savini, per la rete che vale la momentanea qualificazione dei grigi.

Mister Zaffaroni lancia allora forze fresche in campo, con tre cambi tra il 12′ e il 17′ ed è proprio uno di loro, Tomaselli, a dare il via ad una bella azione dei seriani che porta Gelli ad un’insidiosa conclusione da fuori area, deviata in angolo.

Tomaselli che si rende nuovamente pericoloso e, al 70′, si trasforma in assist man, per il nuovo vantaggio dell’Albinoleffe: il seriano è bravo ad inserirsi in area e servire Gelli dopo aver messo a sedere Macchioni con una sterzata improvvisa, che non deve far altro che impattare e insaccare.

Dopo il gol ospite, l’Alessandria vive qualche momento di confusione prima di riuscire a recuperare forze e concentrazione, ma l’ultima parte di match ha poco da raccontare: i grigi chiudono in avanti ma entrambe le squadre sono stanche e poco incisive e i 90′ regolamentari non bastano: dopo 3′ di recupero si va ai supplementari.

Nel primo tempo, pronti via e Manconi fa subito tremare i mille tifosi dell’Alessandria presenti al Moccagatta, con un gran tiro a giro da fuori area che finisce di poco a lato. Oltre questo null’altro da notificare fino al primo ed unico minuto di recupero concesso, quando l’Alessandria sfiora il gol vittoria: grande spunto di Di Quinzio che crossa in area, Eusepi svetta altissimo ma il suo colpo di testa scheggia la parte alta della traversa e si spegne sul fondo.

Ad inizio ripresa, minuto 108, la squadra di Longo ha l’occasione di colpire e far male grazie ad un bellissimo scambio Eusepi-Casarini ma quest’ultimo, una volta in area e praticamente a tu per tu col portiere avversario, si scontra con il compagno di squadra Stanco e l’azione sfuma.

Ma la rete è solo rinviata ed è proprio Stanco a segnarla, 2′ più tardi, facendosi perdonare “l’errore” di poco prima e insaccando di testa su cross di Frediani.

Negli ultimo 10′ di gara la formazione di Longo riesce a mantenere il risultato a denti stretti e, dopo il minuto di recupero concesso dal direttore di gara, può esplodere di gioia e festeggiare per la finale conquistata. L’ultimo atto, contro il Padova, sarà il 13 all’Euganeo e il 17 giugno al Moccagatta, doppia sfida che deciderà la quarta squadra che il prossimo anno giocherà in Serie B. Tra le fila alessandrine Mustacchio, diffidato, salterà il match di andata a Padova.

FORMAZIONI

ALESSANDRIA: Pisseri; Macchioni (75′ Frediano), Di Gennaro, Prestia; Celia, Bruccini, Casarini, Mustacchio; Arrighini (97′ Stanco), Di Quinzio; Corazza (69′ Eusepi). All: Longo.
ALBINOLEFFE: Savini; Riva (62′ Nichetti), Canestrelli, Mondonico; Gusu (57′ Tomaselli), Gelli, Genevier (113′ Maritato), Gabbianelli (62′ Petrungaro), Borghini; Cori (92′ Galeandro), Manconi. All: Zaffaroni.

GOL: 28′ pt Gabbianelli (ALB), 53′ Arrighini (ALE), 70′ Gelli (ALB), 110′ Stanco (ALE)

AMMONIZIONI: 73′ Petrungaro (ALB), 78′ Mustacchio (ALE), 87′ Borghini (ALB), Stanco (ALE)

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Post AD
X