Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

JB Monferrato

Supercoppa A2, Biella-Monferrato: k.o. al debutto per la JBM

Pubblicato

il

La J Basket Monferrato scende in campo, in trasferta, contro la Pallacanestro Biella per la prima partita del girone di Supercoppa di A2. La squadra di coach Ferrari ne esce sconfitta, non basta la reazione nel finale.

Logo del J Basket Monferrato
(fonte immagine: pagina Facebook ufficiale della J Basket Monferrato)

La prima partita ufficiale della nuova J Basket Monferrato non comincia nel migliore dei modi, merito del Biella che viaggia in transizione e sorprende i rossoblù con il suo attacco rapido, fluido ed efficiente. A fare la voce forte tra i padroni di casa è Laganà: le sue giocate costringono il coach degli ospiti Mattia Ferrari a chiamare time-out. Il tentativo di rimettere a posto le cose non va a buon fine e Biella dilaga. Addirittura, a un certo punto i locali segnano qualsiasi cosa parta dalle loro mani, con la squadra di Casale Monferrato che può solo attendere la fine di questo momento di grazia. Infatti, nel finale la JBM riesce a riordinare le idee e riduce il divario, terminando il primo quarto in svantaggio per 30-21.

Sam Thompson è la guida del Casale Monferrato anche nell’inizio del secondo quarto, dopo aver tenuto in piedi, quasi da solo, la squadra nei primi dieci minuti. Biella ha qualche difficoltà in fase difensiva, motivo per cui si trova a fare i conti con il problema dei falli, ma trova la sua forza ancora in attacco mentre il quintetto rossoblù mostra problematiche sistematiche in entrambe le metà campo. Anche Laganà ha problemi di falli ma l’attacco biellese pare non risentire della sua momentanea assenza: col passare dei minuti, la squadra di casa aumenta il distacco. Casale sembra essere imbambolata dal ritmo feroce dei suoi avversari, toccando i venti punti di svantaggio e chiudendo il secondo quarto sotto per 55-33.

Il Casale Monferrato si presenta bene sul parquet nel terzo quarto, realizzando un parziale di 5-0. La risposta di Biella è un altro parziale, riportando il vantaggio prima a ventidue lunghezze, per poi aumentarlo sensibilmente. Il vantaggio rassicurante consente ai padroni di casa di dosare le energie a disposizione, infatti viene meno la grande esplosività in transizione che si è vista sino all’intervallo. In questa fase della partita, Biella si concentra maggiormente sul far girare la palla e, in alcuni possessi in particolare, riesce a far girare anche la testa alla difesa della JBM. La pietra sulla partita viene messa dal quinto fallo personale di Camara nei secondi finali del quarto. Dopo mezz’ora di gara in archivio, il tabellone segna 74-52 per Biella. Da segnalare il buzzer beater bellissimo, ma inutile, di Tomasini.

Finalmente, nel quarto quarto, la JB Monferrato ha la reazione d’orgoglio necessaria per dare un senso a questa partita. In circa novanta secondi, registra un parziale di 7-0 a proprio favore, che costringe il coach di Biella a dare nuove indicazione ai suoi giocatori. I locali rimettono la testa a posto e ricostruiscono il vantaggio bruciato qualche minuto prima. Quando la partita è ormai indirizzata, gli ordini difensivi saltano per entrambe le squadre, di conseguenza gli attacchi producono davvero molti punti ma senza troppe resistenze. Il punteggio finale è di 97-80: Biella porta a casa la vittoria e conquista la testa della classifica nel girone di Supercoppa. Casale Monferrato deve studiare gli errori di questa partita per presentarsi al meglio nella seconda sfida del torneo, contro il Derthona Basket, di domenica prossima.

TABELLINO
BIELLA: Laganà 21, Wojciechowski 20, Hawkins 13, Miaschi 11, Barbante 10, Pollone 10, Bertetti 4, Berdini 4, Lugic 2, Vincini 2, Loro 0.
CASALE MONFERRATO: Thompson 31, Martinoni 13, Tomasini 12, F. Valentini 9, L. Valentini 7, Camara 4, Misljenovic 2, Aaron 2, Galluzzi 0.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X