Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD
Pubblicità
Post AD

JB Monferrato

Serie A2, Casale-Capo d’Orlando: successo rossoblu

Pubblicato

il

La Junior Casale batte Capo d’Orlando nel turno infrasettimanale di Serie A2 di basket e resta saldamente attaccata al secondo posto in classifica.

I giocatori della Junior Casale festeggiano dopo la vittoria sull'Eurobasket Roma, Serie A2 2019/20
I giocatori della Junior Casale festeggiano dopo la vittoria sull’Eurobasket Roma, Serie A2 2019/20 (fonte immagine: asjunior.com / Sito Ufficiale della Junior Casale)

La sfida tra la Junior Casale e il Capo d’Orlando comincia con un primo quarto molto equilibrato e divertente. Parte leggermente meglio la squadra di casa, trascinata da Sims, ma subito gli ospiti sono capaci di replicare a tono e tornare sui binari. I rossoblu limitano come possono Laganà, che sta vivendo un straordinario stato di forma, e con un mini parziale di 5-0, nella fase conclusiva del quarto, terminano i primi dieci minuti in vantaggio di quattro punti, sul 20-16.

Per la prima metà del secondo quarto, l’andamento è pari a quello della frazione precedente. La svolta arriva nella seconda metà dopo una tripla di Valentini: i piemontesi prendono in mano la situazione e iniziano a carburare, mettendo qualche punto tra sé e l’Orlandina. I biancoblu subiscono un po’ il contraccolpo psicologico prima che Laganà dia qualche speranza ai suoi compagni, salendo in cattedra. Casale viene premiata per la sua solidità e si avvicina alla doppia cifra di vantaggio, rientrando negli spogliatoioi, per l’intervallo lungo, sul punteggio di 44-36.

I rossoblu, al rientro in campo, vogliono mettere le cose in chiaro e ci riescono, senza troppi problemi, dominando il terzo quarto. L’elemento indicatore della bella prestazione della Junior è la presenza a referto significativa di più giocatori. Con Casale così determinata, Laganà, da solo, può fare veramente poco dall’altro lato e infatti il vantaggio aumenta a dismisura a favore della squadra di casa. Quantomeno, Capo d’Orlando prova ad evitare che gli avversari dilaghino e “difende il risultato” con le poche armi a disposizione. Con tre quarti già agli archivi, il tabellone segna 65-49 per Casale Monferrato.

Il quarto quarto ha pochissima storia da narrare. I locali superano anche i venti punti di vantaggio nei primi frangenti poi, piano piano, abbassano un po’ la guardia. Dato che c’è da considerare il discorso della differenza punti, l’Orlandina non intende sprecare la possibilità di ridurre drasticamente il divario e, nel farlo, costringe il coach dei rossoblu, Marco Ramondino, a chiamare timeout per evitare spiacevoli incovenienti. Una volta sistemata la questione, gli ultimi minuti diventano automaticamente di garbage time.

La Junior Casale si aggiudica quindi la vittoria per 88-73 contro Capo d’Orlando e resta saldamente in seconda posizione in classifica, alle spalle del Torino.

TABELLINO
CASALE: Sims 19, Denegri 13, Roberts 13, Martinoni 11, Camara 11, Valentini 6, Battistini 5, Tomasini 5, Cesana 5, Da Campo 0, Sirchia 0.
CAPO D’ORLANDO: Laganà 20, Elmore 17, Donda 8, Lucarelli 7, Ani 5, Mobio 4, Querci 4, Klanskis 4, Galipò 2, Neri 2.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Post AD
X