Entra in contatto con noi
Pubblicità
Post AD

Basket

Basket A2 Femminile: Castelnuovo ancora beffata

Pubblicato

il

CASTELNUOVO SCRIVIA – La cronaca del match Autosped Bc Castelnuovo Scrivia – Basket Club Bolzano. Dal sito ufficiale di “Autosped Bc Castelnuovo Scrivia”.

Epilogo amarissimo per l’Autosped che subisce la seconda sconfitta in volata nel giro di una settimana, questa volta, per mano del Basket Club Bolzano, ancora più amara in quanto il canestro che ha sancito il risultato è arrivato in coincidenza con il suono della sirena di fine gara; a rendere ancora più doloroso l’epilogo il fatto che sia giunto al termine di un match che, senza nulla voler togliere alle avversarie, brave a non mollare mai, le giraffe, dopo 20′ sostanzialmente equilibrati, sembravano poter far proprio nella seconda parte, con vantaggi anche oltre la doppia cifra. Squadre in campo lamentando una assenza per parte, con Pozzi che deve rinunciare, come previsto, a Podrug mentre Sacchi deve fare a meno di capitan Servillo, ferma per una botta; giraffe che partono con Repetto, Bonvecchio Claudia Colli, D’Angelo ed Albano mentre le altoatesine si schierano con Degiovanni, Mingardo, Fall, Valerio e Trehub. E’ Claudia Colli ad incendiare subito il Camagna con una tripla, seguita da un bel canestro da sotto di D’Angelo; Claudia Colli è incontenibile e con 5 punti filati prova un primo strappo, corroborato da un jump di Bonvecchio (12-6). Ospiti che però non ci stanno e con un perentorio 7-0 riescono a portarsi momentaneamente in vantaggio, vantaggio di breve durata perché Pavia, con una bomba, riporta avanti la squadra di casa prima del pareggio avversario con cui si chiude il quarto (15-15). Si riparte con Corradini e Pavia subito a segno ma dall’altra parte Nasraoui è on fire e con 6 punti consecutivi firma un nuovo sorpasso (19-21) subito stoppato da Claudia Colli che impatta, mentre poi, dopo un canestro dalla media di Bonvecchio, è l’altra Colli, Carolina, a siglare un gioco da tre punti (26-23). L’altalena di emozioni è senza tregua con le due formazioni che si alternano al comando ma prima D’Angelo, poi Claudia Colli (dalla lunetta) ed infine Pavia, dai 6,75, permettono all’Autosped di andare al riposo sul +4 (33-29). Dopo l’intervallo castelnovesi che partono a spron battuto, cavalcando una Claudia Colli incontenibile (top scorer con 25 punti); sono 6 punti dell’ala milanese, con l’aggiunta di un canestro di Bonvecchio, a firmare il break di 8-0 che porta il Bcc sul +12 (41-29). Ospiti che riescono a fermare l’emorragia sfruttando i numerosi viaggi in lunetta risalendo fino al -2 (41-39) ma Bonvecchio, da tre, Claudia Colli, da sotto e D’Angelo, con un libero, ristabiliscono, in parte le distanze, scrivendo il +8 del 30′ (47-39). Ultimo quarto che si apre, invece, nel segno delle altoatesine che piazzano un 7-0 riportandosi fino al -1 (47-46) ma Carolina Colli, da sotto, Repetto, dall’arco, e la solita Claudia Colli riallungano (54-46) quando mancano meno di 5′ al termine. Nasraoui (classe 2002 ma talento ed energia da vendere) dimezza con un 4-0 il divario ma la tripla di Claudia Colli dall’angolo del +7 (57-50) sembra poter dire una parola definitiva sull’esito della partita, mancando poco più di 2′ al suono della sirena. Non è, purtroppo, così perché un paio di distrazioni castelnovesi vengono subito punite da Bolzano che con un 7-0 aggancia il pari (57-57); Carolina Colli, ben imbeccata da Pavia, riporta avanti le giraffe ma un canestro, piuttosto fortunoso, di Villarini, riporta il match in parità (59-59). Autosped che si guadagna un viaggio in lunetta con Bonvecchio quando mancano 5″ alla fine e l’1/2 della giocatrice trentina spariglia i giochi; il miracolo lo compie Degiovanni che di gran carriera percorre tutto il campo ed appena prima del suono lascia andare un sottomano che finisce la suo corsa dentro la retina, scatenando l’entusiasmo di tutto lo staff di Bolzano e del buon numero di tifosi al seguito, gelando invece il pubblico di di casa, ormai certo della vittoria. Una sconfitta beffarda, come già scritto in precedenza anche se va dato atto e merito alle ospiti di essere sempre state sul pezzo, credendo sempre di poter rientrare nel match e venendo poi premiate nel rocambolesco finale. Per le padrone di casa l’amarezza per i due punti sfumati di un nulla viene compensata solo in minima parte dal fatto di aver dimostrato, anche questa sera, di potersela giocare alla pari con avversarie di alta classifica; complessivamente, infatti, le giraffe non sono dispiaciute sul piano del gioco, anche in considerazione del valore delle avversarie e dell’assenza di Podrug. Non si può però non sottolineare il fatto che, come a Villafranca, è stato sprecato un vantaggio in doppia cifra; alcune distrazioni, assolutamente evitabili, possono costare molto care quando l’asticella delle difficoltà si alza e quanto successo nelle ultime due partite ne è la più evidente dimostrazione. Se dal punto di vista tecnico-tattico la squadra sembra sulla buona strada, avendo fatto vedere buone cose anche in occasione di questi due match dall’esito poco felice, occorre sicuramente fare tesoro di questi errori per fare in modo che non si ripetano in futuro e che si possa tornare a dire: Chapeau Giraffe!!!

Autosped Bc Castelnuovo Scrivia – Basket Club Bolzano 60-61 (15-15, 33-29, 47-39)

Autosped: Repetto 3, Corradini 2, D’Angelo 5, Pavia 8, Ca. Colli 7, Cl. Colli 25, Bernetti, Bonvecchio 10, Albano, Podrug, Francia, Bouchefra. All. Pozzi, v.all. Maresca

Bcb: Degiovanni 6, Valerio 7, Servillo, Mingardo 6, Fall 5, Gualtieri, Desaler, Trehub 7, Nasraoui 24, Villarini 6. All. Sacchi

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X